Chiesa S.Andrea a Morego

Intitolata a Sant'Andrea Apostolo e successivamente anche a San Gottardo, la Chiesa di Morego è una delle più antiche di tutta la Valpolcevera, viene menzionata nel Registro Arcivescovile dei pagamenti delle decime * del 1143; altre notizie risalgono al 1387 che la indicano come Cappella per pochi fedeli, sostituita nel 1560 con l'attuale Chiesa per l'aumentare della popolazione.

Tra il 1659 ed il 1660 venne restaurata con una spesa di 1621 Lire genovesi, come riportato in un atto notarile del gennaio 1661; e "Benedetta il giorno 4 maggio 1660" come si leggeva in un'antica lapide purtroppo non più esistente.

L'edificio fu ampliato nel 1904, quando si rese necessario un ingrandimento della chiesa che portò le sue dimensioni alle attuali misure di mt. 25x11 di larghezza; i preesistenti quattro altari furono mantenuti.
La Chiesa di Morego venne nel tempo ricostruita tre volte,
nell'anno 1977 un'alluvione la danneggiò gravemente tanto che si dovette provvedere alla quasi totale ricostruzione della Chiesa, nel diario tenuto dal Parroco di allora, Don Gino, si legge: " E' piovuto molto. Sotto la Chiesa si è formata una frana. Chiesa chiusa e canonica pericolante. La Chiesa è stata trasferita prima nella baracca sotto il bar, poi nell'asilo". ( Testo ripreso dal libretto del Lamponi: " Cremeno e Morego")
Per tre anni la Chiesa rimase chiusa per restauro, si rifecero le fondamenta, il tetto, i pavimenti e la facciata.


La Chiesa è a navata unica, al suo interno
si trovano:
la statua di Sant'Andrea Apostolo e quella di San Gottardo, la statua
della Madonna della Salute, un'altra alla Madonna del Rosario, due dipinti: uno raffigurante San Gottardo e l'altro il Martirio di Sant'Andrea e sulla destra vicino all'entrata una statua dedicata al Sacro Cuore.
 

Sulla facciata, sopra il portone d'entrata, un grande rosone vetrato e un dipinto raffigurante una Madonna racchiuso in cornice tonda.
La torre campanaria spicca in fondo all'edificio posizionata sulla sinistra, con un gruppo di due campane e l'orologio

 

In fondo alla Navata un grande organo a canne del 1869, restaurato nel 2008: un bellissimo strumento dell'organaro Camillo Guglielmo Bianchi che ne costruì circa un centinaio nell'arco di un quarantennio.
A trasmissione meccanica, l'organo diventa protagonista assoluto in occasione dei concerti "Per sonar organi" che si tengono ogni anno tra fine novembre e inizio dicembre. (La foto dell'organo è presa dal sito dei Fratelli Marin, produttori e restauratori di organi, dove potete trovare altre foto e notizie dettagliate sull'organo della Chiesa di Morego)

Caratteristico il Presepe vivente della Chiesa di Sant’Andrea di Morego che si tiene tutti gli anni alle 23,00 della notte di Natale.

Ogni anno, nel primo fine settimana di Settembre, a Morego si celebra la tradizionale Festa della Madonna della Salute; durante la processione accompagnata dalla Banda, il Crocifisso della Chiesa di Morego viene portato a spalla dai volenterosi; l'evento che si svolge in 2 giorni, offre assaggi culinari e serate con musica dal vivo.
Per prenotarsi al banchetto: 010.71.70.105

Chiesa di Sant’Andrea Apostolo di Morego
Via Morego 62 - Piazzale Gerolamo Cassissa 5 - Genova Morego - Tel. 010.71.00.46

* le decime erano tasse: la decima parte di ciò che si aveva dalla terra, dal raccolto e si pagavano al sostentamento del feudo o della chiesa

Fonti:
notizie dall'incontro con il Parroco della Chiesa di Sant'Andrea: Don Serafino,
da cartaceo (libretto su Cremeno e Morego di Maurizio Lamponi) e dal web.


Festa del Quinto Miglio


La Festa del Quinto Miglio al Mare
Si svolge in località Genova Quinto, nella prima metà di luglio.
Con il patrocinio del Municipio Genova Levante, del Comune di Genova e del C.I.V. Quinto al Mare, la Festa del Quinto Miglio al Mare vede la sua prima edizione nel 2015.
Durante i due giorni di manifestazione: bancarelle di artigianato, mercatino-sbarazzo dei negozi, gastronomia, musica e pallanuoto.
Nella serata di domenica, alle ore 23,00 spettacolari fuochi d'artificio.



Festa del Quinto Miglio al Mare
Piazzale Giuseppe Rusca
Genova Quinto

Clicca sulla locandina per leggere - Fonte da cartaceo

Cristina Po

Cristina Po pittrice paesaggista, ritrattista e fumettista, diplomata in pittura e ceramica, è conosciuta soprattutto per i suoi falsi d'autore.

Cristina Po disegna da quando aveva sei anni, tanto da scordarsi di tutto il resto; il padre che, disegnatore anche lui le ha tramandato il dono facendone una figlia d'arte, le toglieva di mano la matita e le dava la penna per ricordarle che doveva anche studiare e non solo disegnare.




Nell'immagine a lato uno dei suoi falsi d'autore da un dipinto di Mirò.
 
Il suo blog dove trovate informazioni su opere e mostre:  Artista Blu