Ponte Monumentale

Ponte Monumentale: l'accesso alla Genova Sotterranea

il Ponte Monumentale è un'imponente costruzione in marmo, edificata nel 1895 dove prima sorgeva la Porta d'Arco delle Mura Nuove; il progetto fu presentato nel 1890 dall'ingegnere Cesare Gamba e dagli architetti Ronco e Haupt.
Il Ponte attraversa in senso longitudinale via XX Settembre ed è alto 21 metri, la struttura portante è costituita da un grande arco di mattoni, le arcate sottostanti sono sorrette da colonne in marmo sulle quali è posta una decorazione scultorea in pietra.


Sotto le arcate laterali passano i marciapiedi, mentre sotto quella centrale, che forma il foro più grande, scorre la strada carrabile.
Nelle nicchie dei due archi sono incisi i nomi dei caduti della seconda guerra mondiale, su un lato del ponte la concessione della Medaglia d'Oro alla città di Genova e sull'altro una lapide in marmo, documento di resa delle truppe nemiche tedesche.

L'ascensore di cui è dotato collega via XX Settembre a Corso Podestà nella zona di Carignano, a cui è possibile accedere anche tramite scale. La particolarità di Ponte Monumentale è che dal suo interno si può accedere alla Genova Sotterranea: un tombino in C.so Podestà, sopra al Ponte, permette di calarsi direttamente dentro la struttura e passando attraverso cunicoli e grotte, si scopre quella Genova segreta che pochi conoscono, circa 100 Km di tunnel, ma dei quali di può visitare soltanto una piccola parte e solo se accompagnati da professionisti.   Il C.R.I.G. un'associazione genovese di esplorazioni geografiche, organizza visite guidate per chi vuole esplorare la Genova Sotterranea, per informazioni: tel. 347.89.68.616 - mail: info@crig.it

Elaborazione di ricerche da fonti miste dal web