Palazzo Tursi


Sede del Comune di Genova, Palazzo Doria Tursi fa parte dei Musei di Strada Nuova di via Garibaldi. 


Costruito nel 1565 su commissione di Nicolò Grimaldi, su progetto dei fratelli Giovanni e Domenico Ponsello marmorari e architetti liguri, Palazzo Tursi fu successivamente venduto prima ai Doria e poi ai Savoia; nel 1838, per dieci anni, ospitò la sede del Collegio dei Gesuiti ed infine, dal 1848 è sede del Comune di Genova, prima ubicato in alcune stanze di Palazzo Ducale. 

Arricchito da ampi giardini pensili, con le facciate rifinite di marmo bianco di Carrara e pietra rosa di Finale, Palazzo Tursi non è solo il Municipio di Genova ma anche un'importante palazzo d'epoca e museo, contenente prestigiose opere d'arte: affreschi, arazzi seicenteschi, statue, ceramiche liguri tra cui antiche maioliche ad uso farmaceutico, oltre ad una selezione della collezione storica di pesi e misure ufficiali dell’antica Repubblica di Genova, una raccolta di medaglie d'epoca, monete ed un Forziere del XVI secolo. 

Tra i suoi saloni, riccamente arredati, la Sala Paganiniana altrimenti detta Salotto Rosso per il colore dei suoi addobbi, che ospita Il Cannone: il violino di Paganini, anche detto Violino del Guarnieri di Gesù perché costruito dal liutaio Bartolomeo Giuseppe Guarneri detto del Gesù e la Sala degli Arazzi con importanti drappi seicenteschi e collezioni di tessuti, tra cui gli arazzi con le storie di Alessandro Magno risalenti al secolo XVII. A Palazzo Tursi si trovano anche l'urna con le ceneri di Colombo e, nella Sala del Consiglio Vecchio, il mosaico raffigurante Cristoforo Colombo.

Palazzo Tursi 
Via Garibaldi 9 - Genova
Telefono  010.55.72.193 
ORARI
martedì mercoledì giovedì 
h 9 - 19
venerdì h 9 - 23
sabato e domenica 

h 10 - 19
lunedì chiuso


L'ingresso ai Musei è di 8 Euro, ridotto per gli ultra 65 anni, gratuito per le scuole, per i cittadini U.E. fino a 18 anni e, solo alla domenica, per i residenti a Genova e comprende la visita a Palazzo Rosso e Palazzo Bianco. Per l'ascensore e il Mirador il costo è di 4 Euro. Anche i visitatori diversamente abili possono accedere agevolmente ai Musei


Elaborazione di ricerche da fonti miste dal web